Giacomo Agostini

 

   

 

 

Giacomo Agostini, soprannominato Ago (Lovere, 16 giugno 1942) è stato un grande motociclista italiano.

Nella sua lunga ed entusiasmante carriera è riuscito a vincere 122 Gran Premi e ben 15 mondiali di motociclismo. Da molti esperti è considerato il più grande centauro della storia.

 

Biografia

Sin da bambino si appassionò al mondo delle moto. Raggiunta la maggior età, poté partecipare alle sue prime gare locali con ottimi risultati. Nel 1963 vinse il campionato juniores in Italia a bordo di una Moto Morini e, nello stesso anno, debuttò nel campionato del mondo. Già un anno dopo, nel 1964, poté competere nell'intero campionato. Passò in un secondo momento alle categorie 350 cc e 500 cc con la scuderia italiana MV Agusta. Per la stessa bandiera gareggiava Mike Hailwood che, più tardi, si sarebbe trasformato nel suo principale rivale. Giacomo Agostini vinse il suo primo titolo mondiale nel 1966 e, tra il 1968 e 1972, si impose nelle due categorie di gara. Molti dei suoi successi avvennero in sella ad una delle più famose motociclette da competizione realizzate dalla Mv, la MV Agusta 350\500 tre cilindri.

Dopo molti anni di gare a bordo della motocicletta di Verghera di Samarate, Agostini terminò la sua carriera in sella ad una Yamaha.

Talvolta si pensa che le sue vittorie siano dovute, almeno in parte, alla buona stella che sempre l'ha accompagnato, come il ritiro dalla competizione della Honda, il passaggio del suo primo caposquadra ad un'altra casa, i ritiri e gli infortuni dei suoi avversari.

Oltre al mondiale di velocità, Giacomo Agostini partecipò ad altre competizioni. Tra le principali vittorie ricordiamo:

Dopo il ritiro come pilota, continuò a seguire da vicino il motociclismo con la sua scuderia e come direttore delle scuderie Yamaha e Cagiva (1992).

 

 

 

 

Curiosità